La storia

Fondata nel 1989 da alcuni professori e ricercatori universitari, La Società Italiana per lo studio del pensiero medievale (SISPM) è, in Italia, una della principali istituzioni per lo studio del pensiero medievale.

Fra le sue attività si contano numerosi Convegni, Giornate di studio, Seminari, con la partecipazione di studiosi italiani ed esteri.

Il sostegno alla ricerca, nell’ambito della medievistica filosofica, lo sviluppo delle relazioni fra i cultori delle discipline umanistiche, la valorizzazione dei giovani ricercatori, l’attenzione all’insegnamento universitario, sono le specifiche finalità che la Società ha perseguito fin dai suoi esordi e che essa conta di incrementare e potenziare nei prossimi anni.

Gli organi della Società, eletti ogni tre anni dall’Assemblea dei soci, sono il Presidente e il Consiglio Direttivo; Commissioni di studio, appositamente costituite, hanno inoltre il compito di elaborare proposte e progetti su temi di ricerca e su questioni inerenti alla vita universitaria.

La Società collabora, per il raggiungimento dei suoi scopi, con istituzioni nazionali e internazionali, in modo particolare con la SIEPM.

Presidenti SISPM

  • Onorato Grassi (attuale)
  • Giulio d’Onofrio (2007-2014)
  • Loris Sturlese (2001-2007)
  • Gianfranco Fioravanti (1995-2001)
  • Alfonso Maierù (1989-1995)